Ritorno al lavoro: come trovare l'equilibrio tra maternità e vita lavorativa

Destreggiarsi tra la maternità e la carriera, mentre ci si sta riprendendo fisicamente e mentalmente dopo la gravidanza e il parto e,al contempo, si cerca di riprendere il controllo della propria professione, non è facile. Tuttavia, è qualcosa con cui moltissime donne si confrontano ogni giorno. 
Nel nostro sondaggio "Back to work" abbiamo parlato con 1000 madri per scoprire le loro sensazioni sul ritorno al lavoro: quanto tempo ci vuole per riadattarsi alla propria professione dopo la gravidanza, o se gli effetti a lungo termine del parto, come l'incontinenza post partum, possano avere un impatto sulla tua carriera.
 
Per addentrarti più profondamente in questi temi, TENA ha parlato con due madri lavoratrici riguardo alle loro esperienze. Ecco a voi Anna e Athena. Continua a leggere per scoprire come riescano a trovare il giusto equilibrio per essere meravigliose madri che lavorano.

Destreggiarsi tra i ruoli e prendersi pause

Quando sei una madre, è inevitabile finire a destreggiarti contemporanemamente tra molti ruoli. C'è da prendersi cura del tuo bambino (o bambini al plurale), di se stesse, cucinare, pulire, andare al lavoro, ricordarsi di comprare un bigliettino di auguri per tuo papà, oh e anche provare ad essere favolose nel mentre. Fiuu.
 
Per Anna è come essere in costante conflitto sul dove dovrai stare e come sentirsi in colpa con tentacoli dappertutto.
 
In modo simile Athena ha trovato qualche difficoltà a causa dell’enorme aiuto necessario per mantenere il controllo su tutto.
 
Non c'è nessuna vergogna nel rivolgersi agli altri e accettarne l'aiuto - è inevitabile se stai cercando di coniugare l'essere genitore e la tua vita lavorativa. Ricorda di prenderti del tempo anche per il tuo benessere. Un altro consiglio di Athena alle madri è quello di concedersi qualche trasgressione o piccolo vizio ogni tanto.
 
"Vai in un angolino di casa e concediti qualcosa, qualsiasi cosa. Ricordati di prenderti cura di te stessa ogni tanto."

Ripeti "Non sono dispiaciuta, sto facendo del mio meglio"

Molte mamme che lavorano si trovano spesso a doversi scusare per il semplice fatto di... essere mamme che lavorano. Quando stai cercando di tenere le fila di tutto ciò che comporta l'essere madri e contestualmente lavorare, potresti sentirti in dovere di chiedere scusa, quando in realtà stai solo cercando di fare del tuo meglio. 
“Mi dispiace di non poter portare a termine questo impegno di lavoro. Mi dispiace. Mi dispiace. Scusa, E a un tratto ho pensato “Non devi chiedere scusa, ce la sto mettendo tutta”.
Ciò vale sia per qualche ritardo, sia per l’aspetto del tuo corpo dopo la gravidanza, ma anche semplicemente per il tuo stato d’animo del momento.

Accetta i cambiamenti nel tuo corpo

Può essere difficile da affrontare, ma dopo il parto il tuo corpo non sarà più uguale a prima. Nel caso di Anna ciò ha significato indossare degli assorbenti TENA per gestire l’incontinenza post parto. Per Athena ha significato non avere il tempo (o l’energia) per correre o andare in bici come prima e non doversene scusare.

Che bello essere mamme e lavorare

Essere una madre che lavora comporta degli alti e bassi, ma può essere anche molto gratificante. Al fine di permettere a più genitori di avere carriere che li realizzino, abbiamo bisogno di più luoghi di lavoro attrezzati ad accogliere le madri, con capi comprensivi, calendari flessibili e un ambiente inclusivo.
 
”Crescere le future generazioni non dovrebbe inficiare la carriera” sostiene Anna “ed è qualcosa...e non usare gli altri come termini di paragone”.
 
Sappi che avere un lavoro non significa non poter essere una madre fantastica. Pensa al tuo ruolo di mamma come ad un lavoro che ami. Athena pensa al suo ruolo di mamma come ad un lavoro che ama. “l’idea di essere una madre che lavora è molto, ma le mie figlie sono tutto”.
 
Se sei una mamma in carriera, tieni presente che è normale essere estremamente indaffarata. Non è un problema se commetti qualche errore o non sentirti in controllo di tanto in tanto - fa tutto parte dell'impegnativo e affascinante ruolo di madre lavoratrice.
 
Per saperne di più, perchè non dai un occhiata al nostro sondaggio sulle mamme in carriera e conoscere il parere di altre madri sulla 
propria vita lavorativa? Se vuoi scoprire di più sull'incontinenza, leggi l'articolo su come la gravidanza possa influire sulla tua vescica. Se, invece, cerchi qualche aiuto prova alcuni esercizi per il rafforzamento del pavimento pelvico o scopri quale prodotto TENA possa offrirti il supporto e la sicurezza di cui hai bisogno.