Gestione e prevenzione dell’incontinenza fecale

Che cos’è l’incontinenza fecale? Sintomi e conseguenze

L’incontinenza fecale o perdita di feci ha effetti devastanti sulle persone e può avere anche conseguenze sociali e psicologiche. Le cause di tale problema sono molteplici e determinate da diversi fattori. Capire come e quando si verifica può permettere di restringere le cause e di stilare un programma di prevenzione e gestione.
 
Perché succede?
L’incontinenza fecale è spesso conseguenza di un problema o di una condizione di salute sottostante che provoca diarrea, costipazione o indebolimento del muscolo che controlla apertura e chiusura dell’ano. È stata anche associata a condizioni di lungo termine come diabete, sclerosi multipla e demenza. Anche la compromissione cognitiva è un fattore di rischio, in quanto può impedire a una persona di ricordare come utilizzare la toilette o di riconoscere la necessità di farlo.
 
Individuazione dei problemi sociali e igienici
L’individuazione precoce consente interventi rapidi: le abitudini di defecazione sono una questione totalmente personale e molti non ne parlano volentieri. I problemi sociali e igienici degli ospiti con incontinenza fecale sono notevoli: le preoccupazioni e l’imbarazzo associati alle perdite e all’odore possono emarginarli dai contesti di socialità. 

L’incontinenza fecale degli ospiti

L’incontinenza può rivelarsi un’esperienza estremamente angosciante per un ospite, che può sentirsi in imbarazzo, frustrato e anche in collera con sé stesso. In fondo, l’incontinenza è considerata una perdita di controllo: sin da piccoli veniamo allenati a capire e a riconoscere il momento in cui dobbiamo andare alla toilette, perciò è assolutamente normale e comprensibile provare queste emozioni.

Migliora la qualità di vita degli ospiti
Con un trattamento e una gestione adeguati, il personale ne trarrà beneficio pianificando meglio il proprio tempo, evitando la gestione delle perdite e le procedure di igiene degli ospiti non programmate, riducendo le attività di lavanderia e contenendo le lacerazioni cutanee.

È possibile prevenire l’incontinenza fecale?
Si possono adottare misure per gestire, prevenire o addirittura trattare l’incontinenza fecale; per conoscere le migliori opzioni di trattamento, è importante individuarne le cause. Cambiamenti nell’alimentazione, assunzione di una quantità sufficiente di liquidi, attività fisica, corretto uso della toilette e abitudini alimentari sono alcuni esempi.

La disidratazione può provocare costipazione e/o irritazione della vescica

  • Assicurati che i tuoi ospiti assumano una quantità sufficiente di liquidi durante il giorno.
  • Quando fa caldo o dopo gli esercizi/la fisioterapia è necessario assumerne una quantità maggiore.

Gli ospiti assumono una quantità sufficiente di liquidi? Le urine ben idratate sono di colore giallo paglierino. Una scarsa quantità di urine e di colore scuro può indicare l’assunzione insufficiente di liquidi. 

Che cos’è un programma per la gestione dell’incontinenza fecale?

Un programma di incontinenza fecale è un piano personalizzato per gestione, trattamento e prevenzione dei problemi di incontinenza. È necessario raccogliere informazioni e svolgere una valutazione finalizzata all’individuazione dei fattori di rischio alla radice di tali problemi. Aspetti da prendere in considerazione ai fini della valutazione:
  1. Capacità di uso della toilette, capacità cognitive e livello di mobilità
  2. Abitudini di defecazione e consistenza delle feci
  3. Abitudini alimentari e di assunzione di liquidi
  4. Esigenze di cura della pelle
  5. Farmaci che potrebbero avere effetti collaterali sull’intestino
  6. Altri fattori che potrebbero influenzare le abitudini di defecazione (è importante capire quali sono le abitudini di defecazione secondo l’ospite).

Preservare l’integrità della pelle può rivelarsi difficile.

Una buona cura della pelle è fondamentale nel caso di incontinenza fecale, in quanto questa può essere angosciante, provocare disagio e isolare socialmente l’ospite.
 
Episodi di incontinenza fecale possono provocare l’infiammazione della superficie cutanea, con conseguente arrossamento, dolore e prurito, talvolta anche gonfiore e/o vesciche, secchezza o desquamazione. Questi danni rendono la pelle soggetta a infezioni.
Buone pratiche igienico-sanitarie, studiate appositamente per la pelle delicata delle persone anziane, possono prevenire irritazioni e infezioni della pelle. È necessario assicurarsi che questa non rimanga a contatto con le feci più del necessario: quando si verificano incidenti, è fondamentale rimuovere tempestivamente le feci. Dopo ogni episodio di incontinenza, una routine ottimale previene la dermatite ad essa associata e deve prevedere detersione delicata, l’applicazione di un prodotto idratante e, se necessario, l’uso di una crema effetto barriera o protettiva come TENA Barrier Cream.[1]
 
Consigli pratici
  • Assicurarsi che l’ospite si rechi alla toilette quando necessario per prevenire costipazione e diarrea
  • Una buona posizione con un sostegno per i piedi favorisce la defecazione. 
  • Mantenere la pelle asciutta e pulita; quando si cambiano gli assorbenti per l’incontinenza, pulire sempre le natiche e la zona inguinale.
  • Usare prodotti senza risciacquo, ad esempio TENA Wash Cream: grazie alla sua delicatezza, riparano e proteggono anche la pelle più delicata e fragile.
  • Asciugare tamponando, senza sfregare.
  • Utilizzare prodotti per incontinenza morbidi e realizzati con materiali traspiranti.
  • Evitare la pelle secca e irritata, gli sfregamenti possono spesso danneggiare la pelle. Idratare la pelle con una lozione.
  • Se è necessaria una crema effetto barriera, applicare solo uno strato sottile

L’importanza dei prodotti per l’incontinenza

Gli ospiti con incontinenza fecale devono avere a disposizione prodotti che li facciano sentire protetti e sicuri. È necessario assicurarsi che la pelle non rimanga in contatto con le feci più del necessario.
Quando si sceglie un prodotto per l’incontinenza fecale, è importante che questo sia flessibile e si possa adattare alle esigenze della persona, ai diversi tipi di attività e al momento dell’utilizzo.
Chi ha frequenti perdite fecali ha bisogno di cambiare spesso i prodotti per l’incontinenza. In tali casi, solitamente si usano prodotti con scarso livello di assorbenza, in quanto vengono cambiati con frequenza.
Chi soffre di diarrea può necessitare di un prodotto per l’incontinenza che copra una vasta area della pelle e con un livello di assorbenza più elevato, per evitare perdite.

Corso di formazione online - Scopri maggiori informazioni su abitudini di defecazione e incontinenza fecale

Partecipa al corso di formazione online per aumentare le tue competenze.
 
ARGOMENTI DEL CORSO: 
  • Incontinenza fecale
  • Anatomia e fisiologia di base del tratto gastrointestinale
  • Quali possono essere le cause dell’incontinenza fecale 
  • Come valutare la funzionalità intestinale
  • Come si può gestire l’incontinenza fecale
  • Test
Non perderti gli altri sei corsi informativi online sull’incontinenza. Scopri maggiori informazioni qui.

  1. Bardsley A. (2013). Prevention and management of incontinence-associated dermatitis. Nursing Standard, 27(44), 41−46.