La storia di Mario

Come ci si sente a confidare alla propria compagna di avere perdite urinarie?
DOVER ANDARE IN BAGNO OGNI MEZZ’ORA. È NORMALE?
Mario , 42

All’inizio mi davo spiegazioni razionali. Ho preso troppi caffè. Ho bevuto una birra di troppo ieri sera. Fuori fa un freddo cane. Ma quando ho cominciato ad avere perdite subito dopo essere stato in bagno, ho capito che era arrivato il momento di affrontare la cosa in modo pratico.

Non ricordo quando ho cominciato ad avere le prime perdite. Inconsciamente devo aver negato per un po’ di avere quel tipo di problema. Sinceramente il pensiero non mi aveva mai sfiorato. E anche quando lo ha fatto, ho continuato a rifiutarlo. Incontinenza? Ma va’! Succede solo alle persone di una certa età, e io di certo non lo sono.

Ho cominciato a mettere fazzoletti di carta negli slip ogni volta che andavo in bagno convinto che, trattandosi solo di poche gocce, ce l’avrei fatta fino alla volta successiva. Dopo un po’ ho cominciato a usare i salvaslip di mia moglie. Essendo autoadesivi rimanevano fermi nello slip, ma non assorbivano molto. E poi mi preoccupava l’odore.

La situazione è diventata sempre più imbarazzante e la mia autostima ha iniziato a risentirne. Ho persino cominciato ad allontanarmi da mia moglie cercando di andare a letto a orari diversi dai suoi. E l’intimità? Fuori discussione.

Ma poi, finalmente, ho trovato la forza di parlarne con lei. E tutto è cambiato. Ma non come pensavo. Non so cosa mi aspettassi esattamente. Forse che la mia mascolinità ne avrebbe risentito. In realtà, per prima cosa mi ha detto di essere contenta che non avessi un’altra! Ah! E volete sapere una cosa? Alla fine quello che mi è accaduto ci ha avvicinati ancora di più: avere qualcuno con cui parlarne ha davvero fatto la differenza.

Mi ha accompagnato da un medico, che mi ha visitato e mi ha fatto fare le analisi per il tumore alla prostata. Negativo. Il dottore mi ha consigliato degli esercizi per il rafforzamento del pavimento pelvico. Ho una confezione di protezioni appositamente studiate per l'uomo nell’armadietto e sono decisamente molto comode. Vorrei non aver aspettato così a lungo per dirglielo, ma meglio tardi che mai! Parlargliene mi ha fatto sentire davvero sollevato! Mi sono reso conto che non c’è nulla di cui vergognarsi e che esistono numerosi rimedi per le perdite urinarie.

What are cookies?

Lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet.