Come parlare di perdite urinarie

Parlare di perdite urinarie può farti sentire a disagio, ma un dialogo sincero e onesto con il tuo medico e con le persone che ami potrebbe esserti d’aiuto

Come parlare di perdite urinarie

Parlarne con i propri cari

Parlarne con la tua compagna, un caro amico o uno psicologo può aiutarti ad affrontare la situazione. Se fai il primo passo per aprirti e confidarti, diventerà più facile trovare il giusto supporto e un giusto rimedio.

È importante ricordare che non sei solo. Milioni di uomini ogni giorno affrontano con successo le perdite urinarie. È possibile che alcuni dei tuoi amici siano nella tua stessa situazione.

Infine, niente dovrebbe impedirti di fare le cose che ami, e quindi non esitare a fare il primo passo parlando della tua situazione con una persona di fiducia.

Parlarne con il medico

Parlare apertamente di persona di situazioni come perdite urinarie o minzione frequente può sembrare difficile. Ma non dimenticare che, anche se per te è una questione imbarazzante da affrontare, per un dottore si tratta solo di un argomento medico! Non avere paura di fare domande, dopo tutto è l’unico modo per avere delle risposte.

Ecco alcuni semplici suggerimenti che ti aiuteranno a prepararti al tuo colloquio:

  • Una lista dei sintomi può aiutare il medico a diagnosticare il tipo di perdite urinarie da cui sei affetto e a determinarne la causa.
  • Mentre parli con il medico, potresti facilmente dimenticare le domande che volevi fare: annotale prima della visita. In questo modo sarai sicuro di ottenere una risposta a tutti i tuoi dubbi

Articoli correlati

La prostata e le perdite urinarie maschili

Se prostata e incontinenza “non sono tra gli argomenti più gettonati quando si chiacchiera tra amici”, è comunque importante sapere in che modo sono correlati reciprocamente.