You seem to be located in <country>

Go to your TENA market site for local information.

Il mio caro manifesta disabilità mentali

Una donna anziana seduta in compagnia di una donna giovane – Come prendersi cura di una persona cara con disabilità mentali
Il livello di aiuto necessario alla persona cara di cui ti prendi cura dipende tanto dalle sue condizioni fisiche quanto da quelle mentali.
 
Potresti esserti accorto che non è più in grado svolgere tante attività come faceva un tempo. A volte si dimentica le cose, evita di andare in bagno, o ha evidenti sbalzi di umore. Se manifesta questi sintomi, questa sezione fa al caso tuo. Qui troverai consigli pratici su come prenderti meglio cura di una persona cara incontinente con disabilità mentali. In questo caso, però, ti raccomandiamo anche di consultare uno specialista.

Una routine per entrambi

Seguire una routine consolidata aiuta le persone con disabilità mentali a sentirsi più sicure. Questo vale soprattutto durante il cambio degli ausili per incontinenza. Puoi aiutare la persona cara di cui ti occupi a sentirsi meno ansiosa e più rilassata svolgendo questa operazione ogni giorno a orari ben precisi. Dicendo e facendo le stesse cose mentre la cambi, saprà che cosa l’aspetta e capirà dove si inserisce questo momento tra pasti, sonnellini e altre attività, come guardare la televisione. 
 
Se mai ti capitasse di dover delegare le tue mansioni assistenziali a qualcun altro, sarebbe opportuno che chi ti sostituisce si attenesse alla tua routine. Se il tuo sostituto continuerà a fare ciò che fai tu seguendo gli stessi orari, la persona a te cara si sentirà meno a disagio.  

Creare l’ambiente giusto

Questo aspetto varia a seconda delle condizioni e della situazione della persona che assisti. Se è in grado di recarsi in bagno da sola, assicurati che il percorso sia sgombro da ostacoli. Cerca di creare un contesto il più possibile sicuro. A tale scopo potrai adattare l’ambiente, acquistando e installando prodotti e dispositivi appropriati. L’obiettivo è quello di fare in modo che la persona a te cara utilizzi lo spazio a disposizione in modo confortevole e sicuro. Ecco alcune cose da fare prima possibile:
 
  • Esamina i pavimenti di ogni stanza in cui si potrebbe recare la persona a te cara. Sono scivolosi? Comportano dei rischi? Se la risposta è affermativa... 
    - Applica profili antiscivolo sulle stuoie ed elimina i tappeti laceri e ondulati. 
    - Posiziona tappetini antiscivolo dove il pavimento è spesso bagnato, come in bagno e in cucina.
  • Installa dei maniglioni ovunque la persona a te cara ne possa avere bisogno, come, per esempio, accanto alla toilette, nella doccia o sopra la vasca.
  • Rendi ben visibile la porta del bagno, applicando un’insegna di grandi dimensioni. Eventualmente, potresti sostituire la tradizionale tavoletta del wc con una di colore vivace, più facile da individuare.
  • Colloca in bagno o accanto al letto un bidone con coperchio per gli ausili per incontinenza usati. Oltre a rendere più gradevole l’ambiente, ti consentirà di non avere rifiuti in giro.
  • Potrebbe essere utile, inoltre, far indossare alla persona di cui ti occupi abiti facili da togliere come gonne ampie o pantaloni a coulisse. Oltre a farla sentire più autosufficiente, renderanno più semplice la tua attività assistenziale.
Per altri consigli pratici sulla sicurezza della persona cara di cui ti prendi cura, tra cui indicazioni su come sollevarla e spostarla, visita le sezioni Sicurezza domestica ed Ergonomia.

L’importanza dell’igiene

L’igiene personale è un aspetto importante della routine quotidiana di tutti. Le cose si complicano, però, quando ci si prende cura di una persona con evidenti segnali di declino fisico e mentale.
 
Le persone affette da demenza possono essere meno collaborative e più ostili ai cambiamenti. Garantire un’igiene adeguata alla persona di cui ci si prende cura potrebbe richiedere quindi molta pazienza. Oltre a doverle parlare a lungo, per lavarla potrebbe essere necessario più tempo. Scopri di più sul legame tra demenza e incontinenza

Attenzione alla pelle degli anziani

Come saprai, in età avanzata la nostra pelle diventa più fragile e rischia di essere più facilmente danneggiata. Per questo motivo, richiede cure speciali e routine di igiene delicate che aiutino a prevenire infezioni e irritazioni. Questo vale soprattutto quando la persona cara è incontinente, in quanto urina e feci possono danneggiare la pelle. Nel caso degli anziani, una buona igiene non solo aiuta a mantenere la cute sana, ma aiuta anche a rilassarli, facendoli sentire più sani, puliti, freschi e a proprio agio, tanto da aumentare persino la loro autostima.
 
La cura della pelle si articola in tre momenti: detersione, rigenerazione e protezione. Per conoscere la gamma dei prodotti da utilizzare per i passaggi in questione, appositamente studiati per la pelle fragile degli anziani, esplora la linea igiene TENA

Prodotti per l’incontinenza

È importante ricordare che le persone affette da demenza sono restie ai cambiamenti. Per questo, potrebbero non essere in grado di capire perché stai facendo una cosa, per esempio mentre li aiuti a gestire la loro incontinenza. Ecco perché le mutandine assorbenti per incontinenza TENA assomigliano tanto alla normale biancheria intima. Il loro aspetto aiuterà la persona di cui ti prendi cura a sentirsi a proprio agio durante il cambio. I caregiver professionisti, compresi quelli che lavorano nelle case di riposo, riferiscono che le persone affette da demenza di cui si occupano oppongono meno resistenza quando devono indossarle. 
 
Per indicazioni dettagliate su come indossare e cambiare i nostri prodotti per incontinenza, visita la nostra pagina dedicata al momento del cambio.

Consigli per la dieta e l’assunzione di liquidi

Le persone che soffrono di incontinenza a volte si preoccupano di non bere troppo in quanto questo, a loro dire, non farebbe che aumentare il bisogno di urinare. Per questo motivo tendono in genere a bere meno. Questo può essere un problema perché, rendendo l’urina più concentrata, possono mettere a rischio la loro stessa salute. Cerca quindi di incoraggiare la persona cara che assisti a bere normalmente, assecondando la sua sete naturale. 
 
Anche il momento del pasto è importante, non solo perché apporta liquidi e nutrimento, ma anche perché rappresenta un’opportunità per trascorrere del tempo in compagnia. Mangiare insieme a te, ma anche con amici e familiari, avrà sicuramente un effetto positivo. La tua compagnia e la possibilità di chiacchierare e ridere insieme saranno un vero toccasana per la persona cara di cui ti occupi. Cerca inoltre di servire i pasti sempre alla stessa ora del giorno. 

Sentirsi in contatto con gli altri

Se la persona cara di cui ti occupi ha qualche deficit mentale o una mobilità limitata, potrebbe non potersi più svagare con vecchi hobby che le piacevano tanto. Qualunque sia la sua condizione, sicuramente apprezzerà che tu le tenga la mano, la abbracci o le parli gentilmente. Sarebbe bello se tu potessi trovare nuove attività da svolgere insieme, in grado di farla divertire e mantenerla legata alla realtà. 
 
I caregiver professionisti dicono che, semplicemente facendo piccole cose insieme, si possa rallegrare la giornata della persona cara di cui ci si occupa. Ecco alcune idee per attività da svolgere con la persona cara.

Non esitare a chiedere aiuto

Se la persona di cui ti occupi è incontinente e affetta da demenza, le difficoltà raddoppiano. I caregiver professionisti raccomandano di cercare l’aiuto e il sostegno di altre persone, rivolgendosi a familiari, amici, amministrazioni locali o servizi sociali. Clicca qui per maggiori informazioni.