You seem to be located in <country>

Go to your TENA market site for local information.

Invecchiamento e mobilità

Una donna anziana con due giovani donne all’aperto – Effetti dell’invecchiamento sulla mobilità

Mantenere la mobilità

È fantastico se l’anziano che ti è caro è ancora in grado di andare in giro. Significa che dispone ancora di una certa indipendenza e che può fare in autonomia diverse cose, tra cui andare in bagno. Per aiutarlo a conservare la sua dignità, cerca di fare in modo che conservi la sua mobilità il più a lungo possibile.
 
Di contro, è possibile che l’età stia già chiedendo un tributo al suo corpo. È naturale che muscoli e articolazioni si indeboliscano con l’avanzare dell’età, così com’è naturale che si riducano coordinazione ed equilibrio. Tutto questo contribuisce a far sì che non ci si possa più spostare come un tempo. Se la persona che assisti si trova in queste condizioni, ci sono alcune cose che puoi fare per aiutarla.  
 
Come fare perché conservi la sua mobilità? Un modo è incoraggiarla a fare regolarmente dell’esercizio. Movimento ed esercizio fisico aiutano a rafforzare muscoli e ossa, oltre a ridurre i problemi di equilibrio. È però importante che il tuo caro si muova con cautela. È perciò opportuno che tu, un amico o un assistente sociale possiate svolgere gli esercizi insieme a lui.
 
Per aiutare un anziano a conservare la mobilità, inoltre, è importante che il suo ambiente domestico sia sicuro. Una caduta potrebbe facilmente danneggiare le ossa fragili di una persona anziana, oltre a minare la fiducia necessaria per muoversi in autonomia. Cerca quindi di creare un ambiente in cui sia quasi impossibile inciampare o scivolare.
Difficoltà di deambulazione

Se il tuo caro fa sempre più fatica a muoversi, potresti aiutarlo nella attività che in passato svolgeva facilmente da solo, come, per esempio, scendere dal letto, vestirsi o recarsi in bagno.

Come aiutare

In quanto caregiver, potresti aiutare la persona a te cara a camminare e a mantenere un certo grado di mobilità. In caso avesse difficoltà a spostarsi, potrai aiutarla a fare le cose che desidera.
 
Accertati che: 
  • l’ambiente domestico consenta al tuo caro di muoversi in sicurezza (consulta in proposito la sezione La sicurezza domestica per gli anziani); 
  • riesca ad andare in bagno e usare la toilette in autonomia; in caso contrario, ricordagli di chiedere il tuo aiuto;
  • sappia dove ti trovi e riesca a contattarti in caso di problemi; 
  • abbia a portata di mano un cellulare o qualche altro dispositivo per poterti chiamare, contattare o avvisare in caso di problemi.
Di seguito sono riportati altri suggerimenti per aiutare la persona di cui ti occupi nel caso sia inferma o solo parzialmente autosufficiente.

Cercare un’intesa comune

La maggior parte di noi preferisce non avere nessuno intorno quando va in bagno. E il tuo caro potrebbe sentirsi in imbarazzo a dirti quando ne ha bisogno. È quindi importante trovare un modo, una frase o un gesto, con cui possa comunicarti che ha bisogno di aiuto nel pieno rispetto dei suoi sentimenti.

Ridurre gli incidenti legati all’incontinenza

Puoi aiutare la persona di cui ti occupi a sentirsi più sicura di sé prevenendo gli incidenti legati all’incontinenza. Cerca di incoraggiare il tuo caro a recarsi in bagno tutti i giorni alla stessa ora. Così facendo potrai fargli acquisire un’abitudine che contribuirà a ridurre il numero di episodi di incontinenza. 

Nel caso in cui la persona che assisti faticasse ad arrivare in bagno in tempo, potrai considerare l’opportunità di utilizzare prodotti TENA monouso per l’incontinenza. Poiché ogni situazione è unica, per trovare il prodotto per incontinenza più adatto al tuo caro con il giusto livello di assorbenza, utilizza lo strumento di ricerca dei prodotti TENA.

Per ulteriori informazioni sui benefici di TENA, visita la sezione Vantaggi di TENA.