You seem to be located in <country>

Go to your TENA market site for local information.

Invecchiamento e incontinenza

TENA-CGR-Lifestyle-image-for-web-woman-with-child-and-headphones-1600x500.jpg

Che cosa accade quando loro invecchiano?

Qual è la prima cosa da fare quando un anziano a te caro perde il controllo della vescica e/o dell’intestino? Cerca di non farti prendere dal panico. All’inizio la situazione potrebbe essere imbarazzante per entrambi. Niente paura: l’incontinenza è una condizione assai comune e ci sono molti modi per aiutare chi ne soffre a gestirla in modo ottimale.
 
Se hai osservato una persona cara invecchiare, avrai probabilmente notato cambiamenti nella sua condizione fisica. Probabilmente non è più così in forma o non cura il suo aspetto come un tempo. E forse la sua vista e il suo udito non sono più tanto buoni. È naturale. 
 
Anche il suo apparato urinario potrebbe avere qualche problema. Con l’età, la sua funzionalità si sarà sicuramente ridotta, e per questo il tuo caro potrebbe avere perso in parte o del tutto il controllo sulla vescica e sull’intestino. Questa condizione comune è detta incontinenza. 
 
L’incontinenza può essere imbarazzante e frustrante per chiunque. Recarsi in bagno per i propri bisogni, una cosa data per scontata che una volta avveniva nel privato, è una funzione che è sfuggita improvvisamente al controllo.  
 
Tu puoi essere di aiuto mostrando comprensione, cercando di non far vedere il tuo imbarazzo o giudicando la situazione. Scopri di più sull’incontinenza e su ciò che puoi fare concretamente per il tuo caro. Occupandotene amorevolmente, potrai instaurare un rapporto più intimo. 
 
Per capire meglio la condizione del tuo caro, pensa a ciò che accade in un corpo che invecchia.

Perché il tuo caro sta diventando incontinente?

Con l’avanzare dell’età, organi, muscoli e nervi potrebbero non coordinarsi più in modo efficiente. 
 
Per continuare a essere continenti, occorre l’assistenza dei muscoli sfinterici e del pavimento pelvico. Questi importanti muscoli svolgono un ruolo di supporto nel mantenere la continenza urinaria e fecale. Con l’invecchiamento, questi muscoli possono indebolirsi per diverse ragioni, provocando l’incontinenza. Un’altra causa potrebbe essere l’invio di segnali sbagliati dai nervi che collegano il cervello alla vescica. 
 
Con l’età, inoltre, gli stessi reni e la vescica potrebbero non funzionare efficacemente come in passato. (In generale, la funzionalità dei reni rimane invariata nelle persone anziane sane. Malattie, medicinali e altre condizioni possono però compromettere le funzioni renali.) 
 
Possono contribuire all’insorgere dell’incontinenza i seguenti cambiamenti:  
Che cosa accade ai reni durante l’invecchiamento?

Anche la funzionalità renale è esposta a maggiore rischio di declino con l’avanzare dell’età. Questo viene visto come una conseguenza del ridotto flusso ematico verso i reni e della diminuita produzione dell’ormone antidiuretico (anti-diuretic hormone, ADH). Questo ormone regola la concentrazione dell’urina (recuperando l’acqua all’interno del corpo). Quando il livello di questo ormone si riduce, viene prodotta più urina, specialmente durante la notte. Ecco perché diventa normale per una persona anziana doversi alzare per andare in bagno 1-2 volte per notte.

Che cosa accade alla nostra vescica quando invecchiamo?

La vescica è una sacca di tessuto muscolare. Con l’invecchiamento, i muscoli della vescica hanno maggiori probabilità di perdere tono e funzionalità, determinando una ridotta capacità di contrazione ed espulsione. Per questo la vescica, oltre a impiegare più tempo a espellere l’urina, può a volte non svuotarsi completamente trattenendo parte dell’urina.
 
A causa della perdita di elasticità, inoltre, la vescica non è più in grado di contenere la stessa quantità di urina di prima. Il riflesso di svuotamento viene attivato in ritardo, quando la vescica è quasi piena. Ciò fa sì che la persona anziana abbia meno tempo a disposizione per recarsi in bagno a urinare. 
 
L’uretra può ostruirsi. Nelle donne, ciò può essere dovuto all’indebolimento muscolare, causa a sua volta della fuoriuscita dalla propria sede della vescica o della vagina (prolasso). Negli uomini, l’uretra può ostruirsi a causa dell’ingrossamento della ghiandola prostatica. È importante che queste condizioni siano individuate per tempo al fine di poterle trattare correttamente.
 
I sintomi possono comprendere: 
  • difficoltà a iniziare la minzione
  • sensazione di svuotamento incompleto della vescica dopo la minzione
  • flusso urinario debole o interrotto
  • stimolo frequente a urinare e frequente minzione notturna.
L’incapacità di svuotare completamente la vescica può far sì che la stessa si riempia di urina residua, causa di incontinenza urinaria da rigurgito nonché fattore di rischio per le infezioni delle vie urinarie.
 
Se il tuo caro ha perso in parte la sua mobilità con l’età, potrebbe avere difficoltà a recarsi in bagno, il che potrebbe impedirgli di raggiungerlo in tempo nel momento del bisogno. Per gestire l’incontinenza, potrebbe quindi dover dipendere da un caregiver come te. 

Ulteriori informazioni

Per essere un buon caregiver, è importante comprendere il processo di invecchiamento e il modo in cui influisce sulle capacità motorie e cognitive. Scopri di più sui cambiamenti correlati all’età e su come poter aiutare il tuo caro leggendo i seguenti articoli: