Tipi e cause

Le perdite urinarie e l’incontinenza possono dipendere da numerosi fattori. Sapere quale tipo di perdite urinarie corrisponde al tuo caso e quale ne è la causa può aiutarti a individuare il trattamento adatto a te.
Tipi e cause dell’incontinenza e delle perdite urinarie

Non sei solo

Le perdite urinarie sono molto più comuni di quanto tu possa pensare. Naturalmente, l'entità delle stesse può variare, da poche gocce occasionali fino a perdite più abbondanti. In ogni caso, può rassicurarti sapere che esistono dei rimedi in grado di aiutarti.

Qual è la causa delle perdite urinarie?

Perché il sistema urinario funzioni bene, il cervello, i muscoli e i nervi devono lavorare insieme per trattenere l’urina nella vescica e rilasciarla solo al momento opportuno. Tuttavia alcuni fattori possono interferire con questo processo.

Cause frequenti delle perdite urinarie:

  • Alcuni farmaci, come i diuretici, possono aumentare il rischio di perdite urinarie.
  • Infezione delle vie urinarie.
  • Temporaneo indebolimento dei muscoli a seguito di un intervento alla prostata.
  • Alterazioni nelle dimensioni della prostata, per esempio una prostata ingrossata che può ostruire il passaggio dell’urina.
  • Il sovrappeso può determinare una pressione eccessiva sui muscoli addominali e pelvici, favorendo le perdite urinarie.
  • Diabete o malattie neurodegenerative (ad esempio, il morbo di Alzheimer).

Le cause delle perdite urinarie sono quindi attribuibili a un gran numero di fattori. Pertanto è importante effettuare un’attenta valutazione di ogni particolare situazione per scegliere il miglior trattamento. In altri termini, è importante rivolgersi al proprio medico per una diagnosi mirata.

Tipi più comuni

Incontinenza da urgenza

Nota anche come “vescica iperattiva”, è il tipo di incontinenza più diffuso tra gli uomini. Si avverte improvvisamente il bisogno di urinare, ma non si riesce a trattenersi fino al bagno. Si potrebbe sentire il bisogno di urinare più frequentemente rispetto alle consuete 4-8 volte al giorno e spesso anche di notte. Il problema normalmente è dovuto a una prostata ingrossata o ai postumi di un intervento chirurgico alla prostata.

Incontinenza da sforzo

Si verifica quando si tossisce, starnutisce, ride o quando si solleva un peso. È più comune negli uomini in seguito a un intervento chirurgico alla prostata.

Gocciolamento

Consiste nella perdita di alcune gocce al termine della minzione, anche dopo aver “aspettato e scosso”. Esistono due tipi di gocciolamento, il gocciolamento post-minzione e il gocciolamento terminale. Si verifica perché la vescica non si svuota completamente durante la minzione e l’urina si accumula nel condotto proveniente dalla vescica. Una causa frequente di questo problema è la prostata ingrossata o l’indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico.

Incontinenza da rigurgito

Consiste nel flusso costante o intermittente di urina. Di solito è dovuta a qualcosa che ostacola il flusso, determinando fuoriuscite dalla vescica e quindi perdite.

Esercita il controllo

Informazioni sugli esercizi che possono aiutarti a mantenere il controllo.

Esercizi per l’incontinenza e le perdite urinarie

Domande più frequenti

“Non posso più bere il caffè?”

Non necessariamente. A seconda del tipo di perdite urinarie, alcuni cambiamenti nelle abitudini e nei comportamenti possono ridurre i sintomi.

Domande sulle perdite urinarie

Testimonianze

Non voglio che i miei colleghi vedano gli assorbenti che ho usato nel cestino della toilette. Così li avvolgo nella carta igienica prima di gettarli.

Tommaso
42

What are cookies?

Lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet.