Come affrontare un argomento delicato

L'incontinenza può essere un argomento difficile per tutti, non solo per i pazienti. Qui troverete alcuni suggerimenti in proposito.

Parlare di incontinenza può mettere a disagio non solo i pazienti, ma anche il personale sanitario. Un senso di vergogna unito al senso di colpa fa sì che molti pazienti neghino la condizione anche quando è evidente e anche voi potreste sentire che l'argomento è troppo difficile per essere affrontato in modo diretto.

Ma potete essere di grande aiuto ai pazienti se eliminate l'ostacolo dell'imbarazzo, facendoli sentire meno "diversi" e quindi più pronti ad accettare una cura per il loro disturbo. Questi sono alcuni punti chiave.

Fare in modo che diventi una routine
Trattare l'incontinenza come qualsiasi altro aspetto della salute del paziente. Non c'è motivo di trattarla in modo speciale, i problemi di controllo della vescica sono comuni e spesso possono essere curati.

Continuare a parlarne
Trattare regolarmente l'argomento con tutti i pazienti. L'incontinenza urinaria può interessare persone di tutte le età, non solo gli anziani. I disturbi della prostata, la gravidanza e la menopausa possono provocare problemi di debolezza della vescica.

Offrire una speranza
Il disturbo spesso è curabile ma troppi pazienti credono che sia un evento naturale connesso all'invecchiamento o che semplicemente non si possa curare. Spiegare ai pazienti che nella maggior parte dei casi i problemi di incontinenza possono essere corretti in modo significativo, è molto più facile per loro affrontare la propria situazione e iniziare a discutere della terapia.

Non rimandare
È importante affrontare l'argomento e iniziare eventuali trattamenti il più presto possibile. Ovviamente questo aiuta i pazienti a vincere il continuo stress fisico ed emotivo dovuto al disturbo, ma allo stesso tempo evita conseguenze a livello sociale anche più gravi. L'incontinenza è troppo spesso motivo di accettazione di un paziente in una casa di riposo: un passo drastico per i pazienti, per le loro famiglie e per l'intera società. Parlandone prima e offrendo una speranza per il futuro attraverso una gestione adeguata, potrete aiutare i pazienti a rimanere più a lungo nelle proprie case.

Osservare i segnali
Dire ai pazienti, siano essi uomini con problemi di prostata, giovani madri e donne in menopausa, che potrebbero soffrire di incontinenza urinaria. Analogamente, i pazienti con difficoltà deambulatorie possono avere problemi di incontinenza che spesso si alleviano rendendo più accessibile raggiungere il bagno. In tutti i casi, preparando i pazienti all'eventualità, li aiuterete ad affrontare rapidamente eventuali problemi e a chiedere più serenamente una terapia.