Consigli e suggerimenti per chi soffre di incontinenza

La prima cosa da fare è verificare se piccoli cambiamenti nello stile di vita possono portare a un miglioramento.

Non smettere di bere

Potresti essere tentata di ridurre la quantità di liquidi ingeriti, ma questo potrebbe rendere la tua urina più concentrata, aggravando le condizioni della vescica e rendendola più attiva. Ti consigliamo di bere normalmente rispondendo allo stimolo naturale della sete. In questo modo la tua urina manterrà un sano colore paglierino pallido. 

Bevande

La vita va vissuta e l'incontinenza non deve mai privarti dei suoi piaceri. Tuttavia caffeina, alcol e bevande gassate hanno un effetto diuretico che aumenta il tuo bisogno di urinare.

Controllo del peso

Esiste una relazione tra il sovrappeso e l'incontinenza. Se quindi hai già pensato di dimagrire, questo è un buon motivo in più per non rimandare.

Se fumi

In realtà non è il fumo di per sé a provocare l'incontinenza, ma la tosse che lo accompagna, la quale può esercitare una pressione sulla vescica. Ecco dunque un altro buon motivo per pensare seriamente di smettere.

Esercizi muscolari (senza sudore)

Spesso è possibile migliorare il controllo sulla vescica eseguendo semplici esercizi di rafforzamento del pavimento pelvico. Questo tipo di fisioterapia è generalmente considerato la prima cura per l'incontinenza da sforzo. Se si eseguono regolarmente esercizi di rieducazione pelvica per un periodo di 3-6 mesi, l'incontinenza leggera o moderata può infatti migliorare, o addirittura guarire. Non bisogna tuttavia dimenticare che occorre continuare a eseguire gli esercizi affinché l'effetto perduri nel tempo. Questi esercizi permettono di ristabilire il controllo sui muscoli che mantengono chiusa l'uretra. Non è mai troppo tardi per incominciare e i miglioramenti sono possibili anche a 70-80 anni. Per una guida passo-passo agli esercizi di rafforzamento del pavimento pelvico, consulta l'Area esercizi.

Uno specialista potrebbe inoltre consigliare una rieducazione mediante l'uso di apparecchiature, come il biofeedback e la stimolazione elettrica.

Ausili medico-sanitari

Se la terapia fisioriabilitativa non allevia il disturbo, esistono altre opportunità che il medico potrebbe prendere in considerazione. L'inserimento di un catetere vescicale con sacca di raccolta da gamba potrebbe rappresentare una misura temporanea, in particolare se l'incontinenza è il risultato di un intervento chirurgico da cui stai guarendo.
Gli ausili per incontinenza più comunemente usati sono i prodotti assorbenti per incontinenti. Sono pensati per proteggere dalle perdite di urina e per eliminare gli odori sgradevoli e sono disponibili in una gamma completa di misure e livelli di assorbenza. Fai clic qui per maggiori informazioni sui vantaggi delle protezioni per incontinenza.

Terapia farmacologica e interventi chirurgici

In alcuni paesi esistono in commercio farmaci soggetti a prescrizione che vengono utilizzati nella cura dell'incontinenza da sforzo e in qualche caso l'urologo o l'uroginecologo possono valutare l'opportunità di una soluzione chirurgica. Per ulteriori informazioni su questi metodi, rivolgiti a uno specialista in incontinenza urinaria o a un urologo.

Consigli per l'incontinenza da urgenza

Nota anche come vescica iperattiva, come suggerisce il nome stesso, questo tipo di incontinenza è caratterizzato dal bisogno impellente e non procrastinabile di urinare.

Facilitati la vita

Assicurati che i servizi igienici siano facilmente raggiungibili ed evita i capi di abbigliamento con strane chiusure che fanno perdere tempo prezioso.

Con questo tipo di incontinenza, il secondo suggerimento è tentare una rieducazione della vescica, che può essere efficace in molti casi. La rieducazione consiste nell'incoraggiare la vescica a trattenere quantità di urina sempre più grandi per un tempo sempre maggiore, riducendo così il numero delle minzioni. A questo scopo è necessario trattenersi dall'andare in bagno il più a lungo possibile per impedire alla vescica di "esagerare" lo stimolo a urinare, anche quando la vescica è solo mezza piena. Col tempo il disturbo tende a migliorare.

Gli esercizi muscolari possono aiutare?

Gli esercizi di rafforzamento del pavimento pelvico vengono prescritti con maggior frequenza a chi soffre di incontinenza da sforzo, ma si sono rivelati utili anche in alcuni casi di incontinenza da urgenza. Per ulteriori informazioni, consulta l'Area esercizi.
 

Ausili medico-sanitari

Nei casi in cui la rieducazione della vescica è inappropriata, è possibile ricorrere ad altre soluzioni. L'inserimento di un catetere vescicale con sacca di raccolta da gamba potrebbe rappresentare una misura temporanea, in particolare se l'incontinenza è il risultato di un intervento chirurgico da cui stai guarendo.

Gli ausili per incontinenza più comunemente usati sono i prodotti assorbenti per incontinenti. Sono pensati per proteggere dalle perdite di urina e per eliminare gli odori sgradevoli e sono disponibili in una gamma completa di misure e livelli di assorbenza. Fai clic qui per maggiori informazioni sui vantaggi delle protezioni per incontinenza.

Terapia farmacologica e interventi chirurgici

L'incontinenza da urgenza è altrimenti nota come vescica iperattiva e alcuni farmaci possono aiutare a ridurre l'iperattività vescicale, mentre le soluzioni chirurgiche sono rare. Per ulteriori informazioni su questi farmaci, rivolgiti a uno specialista in incontinenza urinaria o a un ginecologo.

Consigli per l'incontinenza mista

Il suggerimento per l'incontinenza mista è concentrarsi sui sintomi predominanti, cercando di alleviarli per primi. Potresti ad esempio iniziare con gli esercizi di rafforzamento del pavimento pelvico per l'incontinenza da sforzo oppure tentare la rieducazione della vescica per l'incontinenza da urgenza. Quando noti un miglioramento dei sintomi principali, inizia a occuparti degli altri.

Consigli per l'incontinenza funzionale

Se una disabilità fisica o mentale ti impedisce di raggiungere in tempo i servizi igienici è comunque possibile ridurre al minimo l'impatto di questo disturbo utilizzando una protezione adeguata che consenta l'assorbimento delle perdite.

Rendi agevole l'accesso al bagno

Quando provi un improvviso bisogno di andare in bagno, l'ultima cosa che desideri è lanciarti in una corsa a ostacoli verso la toilette o combattere contro i vestiti. Assicurati dunque che i servizi igienici siano facilmente raggiungibili ed evita i capi di abbigliamento con strane chiusure che fanno perdere tempo prezioso. Un utile suggerimento in fatto di abbigliamento: rinuncia alle salopette.

Consigli per l'incontinenza neurologica

Sfortunatamente questo tipo di incontinenza è difficile da curare, ma un'adeguata protezione può servire a ridurre l'impatto di questo disturbo.